© All works and photos on this website are copyrighted BY I PIRATI DI COMO

Chi siamo

L’equipaggio si è formato nel 2003 sotto l’egida dell’FMI ed ha navigato mari in bonaccia per circa 3 anni fino a voler intraprendere una traversata in oceani alternativi passando nel settore PCL (Patch Club Lombardia) dove, nel 2008, ha portato a termine il percorso fino al raggiungimento dei “colori” e del riconoscimento ufficiale da parte dei club preposti.

 

Nel 2009 l’equipaggio si scioglie e porta la nave in secca, dove tutta la ciurma scende dalla nave e la lascia in balia di Eolo e Nettuno non senza rammarico. Negli anni successivi, nonostante il cuore li riportava sempre là, in quella caletta sperduta dove la nave giaceva su un fianco come se dormisse, restava solo il pensiero della voglia di ricominciare, fino a che, a distanza di pochi anni, alcuni vecchi componenti riaccendono i cuori con l’idea di riprendere in mano il gruppo e ripartire con nuove idee e nuova linfa vitale coinvolgendo altra ciurmaglia conosciuta navigando per rotte alternative. Così, messi insieme i cocci del passato con la colla delle nuove leve, dal gennaio 2014 si ritorna a navigare con la nave tirata a lustro e con le vele spiegate. Raccogliendo giù al porto, taverna dopo taverna, l’equipaggio necessario per ritornare a solcare mari. Certo non sono mancate (e non mancheranno) le tempeste ed i nubifragi, ma la vera forza di un gruppo consiste proprio in questo. Sopravvivere ad ogni tempesta e ritornare più forti di prima a veleggiare questo splendido mare che altri non è che la nostra vita, piena di difficoltà ed avversità affidandosi ciecamente a tutto l’equipaggio sapendo che, dopo qualunque mareggiata, bufera o tempesta, hanno la consapevolezza che ritorneranno tutti insieme alla solita taverna del porto per bere e festeggiare spartendosi il bottino conquistato durante i vari arrembaggi!

 

Ci sforziamo di dimostrare che siamo persone con una grande passione in comune e felici di ritrovarci per fare festa… ma sempre con un unico fine, fare del bene a chi ne ha bisogno! La passione delle due ruote è uno dei tanti motivi per cui ci sentiamo fieramente parte di questo poliedrico mondo, un sottobosco circoscritto ma dai contorni sottili e sfocati, che abbraccia anime e filosofie di ogni genere e colore.

 

È l’eterogeneità nell’omogeneità, tipica di ogni comunità umana, diffusa anche tra noi amanti della moto, perché la moto è l’unico mezzo sul quale val la pena varcare ogni orizzonte.

 

SEGUITECI SU FACEBOOK!